Aprile dolce dormire? Noi preferiamo… dolce mangiare!

La nostra pastrychef ed il nostro gnamburger

Anche questo mese abbiamo preparato per voi 3 ricette golose e sfiziose per stuzzicare la fantasia di tutti i nostri Clienti appassionati di cucina.

Alice in Wonderland è la pizza che parla al vostro palato di primavera, di novità, di sperimentazioni. La zucchina è indiscussa protagonista, ma non si presenta sola e sa farsi accompagnare da ingredienti d’eccellenza che ne esaltano la semplice vivacità. Mettetela alla prova, vi aspetta un viaggio interessante!

Il risotto con crema di piselli e stracchino è perfetto per quei giorni in cui volete coccolarvi con sapori sfiziosi, prendendovi il tempo che ci vuole per una preparazione sopraffina. Non vi deluderà.

Come dessert vi proponiamo un classico dell’infanzia e della tradizione: la Camilla. Questa torta di carote dal gusto semplice viene impreziosita da una curd al limone che stupirà i vostri sensi e creerà il giusto mix per conquistare tutti quanti.

E chi non ha voglia di cimentarsi in cucina? Niente paura amici, al Cantinì continuiamo a prenderci cura di voi!
È arrivato il menu primaverile e non vi resta che scegliere tra le nostre proposte golose e fresche, con ingredienti stagionali e tutto l’amore di sempre.

Sarà un primo ad accaparrarsi i vostri favori? Oppure un succulento secondo? O ancora la nostra selezione “extra-territoriale”: il Ramen e l’Hamburger?
Siamo davvero curiosi di scoprire quale dei nostri nuovi piatti vi farà esclamare “scelgo te!” perciò ora vi lasciamo e corriamo ad aspettare i vostri ordini.

Come sempre, potete ordinare via WhatsApp!

Bon Appetit!


Alice in Wonderland

Pizza Alice in Wonderland

Ingredienti, dosi per una pizza:

  • Pasta della pizza [la nostra ricetta per l’impasto la trovate qui]
  • 2 Zucchine
  • Burro q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio EVO
  • Acqua
  • 6 alici
  • Burrata q.b.
  • Succo di limone

Quando vi dicono “Pizza?” pensate “Che pizza…”? Ci sembra molto strano, ma sappiamo che tutto può accadere! Perciò abbiamo pensato alla ricetta perfetta per voi palati sopraffini che amate svecchiare il classico e mettere un po’ di pepe alla tradizione. Non per niente questa pizza si chiama Alice in Wonderland!

Preparatevi a questo viaggio nella golosità, la nostra pizza presenta un mix di sapori ma soprattutto di consistenze grazie alla doppia lavorazione della sua protagonista: la zucchina, che troviamo qui in crema e marinata.

Cominciamo con la realizzazione della crema: lavate una zucchina e tagliatela a fette di medio spessore, fate bollire l’acqua e cuocete la zucchina per 5 minuti; scolate e lasciate raffreddare.  Grazie a un frullatore ad immersione, frullate con una noce di burro, olio extra vergine di oliva, sale e pepe, un goccio di acqua, fino ad ottenere una consistenza liscia e cremosa. Ci vorrà circa un minuto e mezzo, perciò nel frattempo potete mettere una bella playlist e ballare (senza agitarvi troppo, però).

Preparate poi le zucchine marinate: tagliate la seconda zucchina a strisce sottili con il pelapatate, disponete in una ciotola con un poco d’olio e succo di mezzo limone, mischiate il tutto e lasciate marinare.

Stendete la pasta della pizza, condite con la crema di zucchine ed infornate.

A cottura ultimata, togliete la pizza dal forno e condite con burrata, alici e le nostre zucchine marinate.

Buon appetito… o forse dovremmo dire buon viaggio!


Risotto, piselli e stracchino

Risotto piselli e stracchino, assenti i germogli in questa versione

Cosa vi serve:

  • Casseruola per la cottura del riso
  • Pentola e pentolini
  • Grattugia
  • Forbici
  • Frullatore
  • Cucchiaio di legno
  • Mestolo

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 g di riso [consigliamo Carnaroli]
  • 1 litro di acqua/brodo vegetale
  • 150/180 g piselli freschi o surgelati
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • Burro q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Germogli di piselli [facoltativi]
  • 50g panna da cucina
  • 100g di stracchino

Cominciamo con la crema di stracchino: armatevi di coraggio, vi servirà per arrivare in fondo alla ricetta senza divorare la crema anzitempo!

Scaldate in un pentolino la panna a circa 80 gradi, unire lo stracchino a pezzetti, lasciatelo fondere per qualche minuto e poi frullate. Il composto dev’essere vellutato e omogeneo, nonché, ovviamente, buonissimo! Mettetelo da parte, senza assaggiare, e procediamo!

Dedichiamoci alla crema di piselli: lessate i piselli in acqua non salata, scolateli e trasferiteli in un contenitore. Aggiungete una noce di burro e frullate fino ad ottenere una crema liscia. Mettete da parte. Manca poco, siate forti!

Mettete a bollire l’acqua sul fuoco, senza salarla. In una casseruola tostate il riso a secco [senza nulla!] finché toccandolo non risulterà ben caldo, salate leggermente e bagnate con l’acqua bollente.

Continuate la cottura, aggiungendo acqua di volta in volta. Pochi minuti prima di ultimare la cottura, aggiungete la crema di piselli.

A cottura ultimata togliete dal fuoco e preparatevi per lo step finale: lasciate riposare il riso per un minuto, aggiungete burro, Parmigiano Reggiano e mantecate. Regolate a piacere con il pepe.

Impiattate e guarnite con gocce di salsa allo stracchino e, se graditi, dei germogli di pisello.

E finalmente… assaggiate!


Camilla e curd al limone

Camilla con curd al limone

Per la Camilla – torta di carote

Cosa vi serve:

  • teglia Ø 20 cm oppure 8 pirottini da muffin
  • fruste o planetaria
  • ciotole/zuppiere
  • setaccio
  • estrattore [se possibile, in alternativa una grattugia]
  • grattugia

Ingredienti:

  • 140g estratto di carote o carote grattugiate
  • 80g olio di vinacciolo
  • 100g succo di arancia
  • 3 uova intere
  • 200g zucchero
  • 100g farina di mandorle
  • 155g farina 00
  • 50g amido di mais
  • 16g lievito chimico
  • 1 arancia non trattata
  • 2g sale

Pensare alla torta Camilla fa riaffiorare subito dolcissimi ricordi dall’infanzia, con nonne premurose, pomeriggi assolati e amici mattacchioni. Pronti a un bel viaggio nel passato?

Via!

Montate le uova con lo zucchero, aggiungete a filo l’olio di vinacciolo, poi il succo d’arancia e l’estratto di carota. Dovrete ottenere un impasto liquido. Setacciate in una ciotola la farina 00, l’amido di mais ed il lievito chimico, in modo da privarli di eventuale umidità.

Aggiungete al composto la farina di mandorle, il sale e le farine setacciate.

Sì, potete assaggiare l’impasto, ma solo un assaggino!

Foderate la teglia di carta forno oppure imburrate lo/gli stampo/i ed infarinate.

Accendete il forno a 170° funzione ventilato.

Una volta che il forno sarà in temperatura, infornate per circa 30 minuti. Prima di estrarre il vostro capolavoro fate la prova dello stecchino per verificare la cottura: infilate uno stuzzicadenti nella torta e, se esce asciutto, la torta può considerarsi pronta.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Per il curd al limone [il tocco da chef!]

Cosa vi serve:

  • Pentola
  • Ciotola per bagnomaria
  • Grattugia/rigalimoni
  • Spremiagrumi
  • Frusta manuale o elettrica

Ingredienti:

  • 200g zucchero
  • 90 g burro
  • 3 uova intere
  • 2 limoni non trattati

Cominciate predisponendo una pentola con l’acqua sul fuoco, ci servirà in seguito per la cottura a bagnomaria.

Ottenere dello zest di limone è semplice, ma richiede un poco di delicatezza: lo zest è la scorza del limone, ma solo la buccia. Per ottenerlo è necessario fare attenzione a non prendere la parte bianca, più amarognola, mentre si grattugia il limone.
Spremete poi i due limoni, raccogliendo il succo e togliendo i semini.

Nella ciotola per bagnomaria lavorate le uova, il burro, lo zucchero, il succo dei limoni e lo zest. Poi mettete la ciotola sulla pentola a bagnomaria, mischiando finché si addensa.

La crema è pronta quando, togliendo la frusta dalla crema, resterà la scia.

Lasciate raffreddare e servite insieme alla Camilla.

Chiudete gli occhi e… assaporate i ricordi!


Se siete arrivati a leggere sin qui meritate un grazie da parte nostra!

Non possiamo ancora accogliervi da noi, ma possiamo raggiungervi con i nostri piatti ed il nostro affetto, dal venerdì alla domenica, dalle 18 alle 21.

Ricordatevi di prenotare via WhatsApp o chiamandoci all’Osteria!

Ultima ma non ultima cosa importante, seguite tutti i nostri aggiornamenti sui nostri profili Facebook e Instagram e, se vi va, consigliate la nostra newsletter agli amici!

Un abbraccio!

primavera, ricette, risotto, tradizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi seguire facilmente le nostre storie?
Iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla nostra Newsletter
per restare sempre aggiornato

Ci stai cercando?
Eccoti qualche aiuto!

Locale

a Borno / BS
Via Vittorio Emanuele, 15

Orari

Chiusi per ferie
Riapriamo ven 29/10 a cena

Il tuo carrello