Cambia il mondo ma noi no…

anzi, questa volta cambiamo anche noi, ma solo in meglio!

È vero, questo periodo sta mettendo tutti alla prova: cambiamenti improvvisi, incertezza, distanza… anche noi del Cantinì abbiamo avuto qualche momento di smarrimento, perché nasconderlo?
Ma ci conoscete, non ci lasciamo mai scoraggiare!

Perciò eccoci qui, con tantissimo entusiasmo, un nuovo Menu Delivery e una piccola sorpresa per voi, che ci conoscete e ci supportate da tanti anni.

Perché forse stanno cambiando i modi, ma di certo non cambia la nostra voglia di stupirvi con sapori golosi e abbinamenti speciali.

Insomma, non potevamo certo rinunciare al desiderio di starvi vicino, anche da lontano!

Innanzitutto parliamo del nuovo Menu Delivery: è interamente pensato per essere gustato al meglio anche da asporto, perché abbiamo inserito esclusivamente proposte studiate per questo. Così, anche se non sarete accomodati ai nostri tavoli, potrete chiudere gli occhi e assaporare la magia del Cantinì! Ma non finisce qui: ogni mese inseriremo in Menu, per un tempo limitato, alcune delle nostre proposte storiche, le più amate da voi e da noi, che, lo sapete, siamo innamorati della tradizione.

Il primo ospite speciale dell’anno è… il nostro Baccalà Mantecato!
Avvolgente, goloso, inconfondibile, una ricetta “povera” tipica della tradizione italiana, rivisitata per regalarvi un’emozione a ogni boccone.

Ora veniamo alla nostra sorpresa: ogni mese condivideremo con voi alcune delle nostre ricette super-segrete e super-golose!

Ci è sembrato che il senso di tutto questo fosse proprio la condivisione, la voglia che abbiamo ancora di essere insieme, nonostante tutto. E condividere con voi alcune delle nostre ricette preferite è anche un modo per “mettere un piede” nelle vostre cucine, per lasciarci scoprire da voi e allo stesso tempo per partecipare alla vostra quotidianità.

Speriamo che questa idea vi stuzzichi e porti tanta allegria nelle vostre case, perciò corriamo a vedere quali ricette abbiamo per voi questo mese!

Cominciamo con l’ospite speciale, il Baccalà Mantecato. Oltre a poterlo gustare cucinato da voi abbiamo deciso di lanciarvi questa piccola sfida: seguite la ricetta, metteteci il cuore e diteci se siete riusciti a farlo meglio di noi, siamo davvero curiosi!


Baccalà mantecato con porri e patate

[per 6 persone circa]

Di cosa avete bisogno:

  • Casseruola
  • Cucchiaio di legno

Ingredienti:

  • 1,00-1,20 kg di stoccafisso ammollato precedentemente [2 giorni circa]
  • 1 porro grande
  • 2 patate medie
  • 400 ml di latte
  • 250 ml di panna
  • Burro q.b.
  • Pepe nero q.b.

Cosa fare (e soprattutto quando!):

Mondate il porro, tagliatelo a rondelle e mettetelo a rosolare in una casseruola con del burro. Se già a questo punto avete l’acquolina in bocca non preoccupatevi, è tutto legittimo!

Pelate le patate e tagliatele a tocchetti; tagliate a pezzi lo stoccafisso. Finito? Perfetto! Aggiungeteli ai porri stufati e ricopriteli con latte e panna. Concedetevi un momento per ammirare l’opera, perché anche l’occhio vuole la sua parte. Lasciate sobbollire per 30/40 minuti, poi spegnete la fiamma e lasciate intiepidire. No, intingere la punta del cucchiaio per assaggiare non vale! Con l’aiuto di un cucchiaio di legno, mescolate energicamente e mantecate. Adesso sì che potete assaggiare… così, se necessario, regolate di gusto con il pepe.

Questa è un ricetta antichissima della famiglia Rivadossi, un must dell’Osteria al Cantinì fin dalla sua apertura, perciò non scordate di cucinare tutto con amore, proprio come faremmo noi.


Visto che la nostra pizzaiola sente tanto la vostra mancanza l’abbiamo lasciata sbizzarrire con questa ricetta dal gusto inconfondibile: la pizza alla carbonara!


Pizza Carbonara

[dosi per 10 palline circa]

Cosa vi serve:

  • planetaria
  • un pizzico di semola
  • una piastra refrattaria: data la temperatura più bassa del forno di casa rispetto a quello professionale, usare una piastra refrattaria da inserire mentre si scalda il forno migliora la cottura della pizza, così da poter gustare anche a casa una vera pizza.

Ingredienti:

  • 850g di farina di grano tenero tipo “0” [noi usiamo la Molino Pasini, ve la consigliamo!]
  • 150g di farina integrale [sempre Molino Pasini]
  • 580g di acqua (480g + 100g)
  • 20g di sale
  • 15g di olio e.v.o
  • 1,4g di lievito disidratato

Depositate le farine nella planetaria insieme al lievito e fate girare a velocità minima per 2 minuti, così da ossigenare la farina. Questo è un trucchetto del mestiere e siamo felici di condividerlo con voi!

Continuate a far girare la planetaria a bassa velocità per 5 minuti, aggiungendo 480g di acqua e procedendo poco per volta. Allo scadere del tempo lasciate riposare l’impasto per 10 minuti. Sì, potete riposarvi anche voi, e non preoccupatevi se l’impasto non risulta liscio e omogeneo, è perfettamente normale.

Ricominciamo: accendete la planetaria alla seconda velocità (o comunque velocità sostenuta), aggiungete la restante acqua, poco per volta, fino ad assorbimento. Quando l’impasto sarà liscio aggiungere il sale e infine l’olio. Il tempo totale di impasto è 12 minuti.

Lasciate riposare per altri 10 minuti poi fate girare ancora a velocità bassa per 1 minuto prima di togliere l’impasto.

Riponetelo su un piano di lavoro e fate qualche piega, dopo di che proseguire con lo staglio.

Formate quindi le “palline”, il peso consigliato è di 160g, ma se preferite potete abbondare.

Lasciate lievitare per almeno 24h in frigorifero e togliete per lasciar riposare a temperatura ambiente 2 ore prima dell’utilizzo.

Un piccolo trucco per voi: per la stesura delle palline vi consigliamo la semola, che non viene assorbita dall’impasto e conferisce alla vostra pizza croccantezza e colore.

Farcite a vostro piacimento e cuocete in forno preriscaldato a 250° per 7/8 minuti.

Per una gustosa pizza Carbonara:

Ingredienti:

  • mozzarella
  • bacon o guanciale
  • pecorino a scaglie
  • uova
  • pepe

Come procedere:

Mozzarella, bacon o guanciale andranno messi sulla pizza cruda, perciò attenti a non farli bruciare.

Invece il pecorino a scaglie, la crema all’uovo e il pepe sono da aggiungere a fine cottura.

E poi… buon appetito!


Per concludere una cena speciale ci vuole un dessert dalla personalità prorompente, perciò, Signore e Signori, ecco a voi la ricetta (ahinoi, un tempo segreta) del nostro Tiramisù!


Il tiramisù dell’Osteria al Cantinì

Cosa vi serve:

  • Planetaria oppure fruste elettriche
  • Ciotole per la preparazione
  • Contenitori per il tiramisù
  • Contenitore alto per caffè
  • una marisa [la tipica spatola piatta]

Ingredienti:

  • 3 tuorli d’uovo
  • 100 g di zucchero
  • 250 g mascarpone
  • 250 ml di panna da montare
  • 250 g di savoiardi
  • caffè q.b.
  • cacao q.b.

Che fare:

Innanzitutto fate un bel respiro profondo e auto-convincetevi che non intingerete il dito nella crema prima della fine della ricetta. Quando sarete ben saldi nei vostri propositi cominciate: mettete i tuorli e lo zucchero nella planetaria, dovranno montare per circa 10 minuti.

Aggiungete il mascarpone e fate montare per pochi secondi. Ammirate la bellezza.

Togliete la crema ottenuta dalla planetaria con la marisa, e trasferitela in una ciotola (no, non potete finirla a cucchiaiate, ma capiamo perfettamente il vostro desiderio).

Mettete la panna nella planetaria e lasciate montare bene; non è necessario lavare la ciotola.

Unite la panna alla crema, procedete a mano, facendo attenzione a non smontare la panna. Il segreto è mescolare dal basso verso l’alto con movimenti rotatori delicati.

A questo punto potete andare a impiattare: mettete un cucchiaio nel contenitore scelto, prendete i savoiardi e inzuppateli nel caffè freddo, adagiateli infine sulla crema. Se i savoiardi sono più lunghi della ciotola, spezzateli prima di inzupparli.

Coprite con la crema e lasciate riposare in frigorifero.

Prima di servire guarnite con una spolverata di cacao.

Ora potete leccare la marisa! Vi lasciamo alla cucina con questa citazione della nostra pasticciera: Questa è la ricetta storica del Cantinì…


Speriamo che queste ricette vi siano di compagnia nelle giornate a casa, che possiate divertirvi nel riproporle e gustarle ricordandovi di quella volta che le avete provate da noi. Se vi va, pubblicate i vostri risultati con noi su instagram usando l’hashtag #alcantini.

Se invece siete pigri, abbiamo reinserito i piatti nel nostro menu, quindi potrete ordinarli preparati da noi.

Nel frattempo continuate a seguirci su Facebook e Instagram. Se avete bisogno di informazioni, contattateci via WhatsApp.

Al prossimo mese con nuove ricette!

inverno, ricette, tradizione

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi seguire facilmente le nostre storie?
Iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla nostra Newsletter
per restare sempre aggiornato

Ci stai cercando?
Eccoti qualche aiuto!

Locale

a Borno / BS
Via Vittorio Emanuele, 15

Orari

Chiusi per ferie
Riapriamo ven 29/10 a cena

Il tuo carrello