Dai vigneti della Franciacorta
all’Osteria al Cantinì

Una sommelier con un’esperienza stellata

All’Osteria al Cantinì sono arrivata da poco, dopo un’esperienza decennale in un ristorante stellato.

Ho sempre voluto fare questo lavoro: stare in mezzo alla gente e regalare emozioni con il cibo ed il vino. E’ entusiasmante.

Vengo dalla Franciacorta, terra del vino per eccellenza e fin da piccola aiutavo l’oratorio del mio paese, stando al bar o nell’organizzazione di serate ed eventi.

Vigneti in Franciacorta

Dopo una formazione da alberghiero per sala-bar, ho iniziato a lavorare in un ristorante con una cantina che vanta ancora oggi più di 900 etichette. Ero, e sono tuttora, curiosa, volevo conoscerle tutte e capirne ogni segreto, mi sono quindi iscritta ad un corso per sommelier, durante il quale ho iniziato a viaggiare per scoprire e testare di persona il mondo del vino.

È stato subito amore: esser piacevolmente obbligati a viaggiare per lavoro è una cosa bellissima. Al primo corso ne sono seguiti altri due, per approfondire meglio ogni dettaglio ed ottenere l’attestato di sommelier. Oltre ai vini, volevo conoscere le specifiche delle vigne, capire le peculiarità dei vari territori; mi sono quindi iscritta ad un master sulla potatura e sui trattamenti specifici della vite e del terreno.

Oltre al vino, ho seguito un corso base di barman ed uno sulla caffetteria e vorrei approfondire i due ambiti con i relativi corsi avanzati.

Ho deciso di lasciare la Franciacorta ed iniziare una nuova esperienza al Cantinì per una crescita professionale. Ho conosciuto il locale grazie ad un amico sommelier camuno, Nicola Fanti. Come tutti (credo) ero un po’ spaventata dal cambiamento che mi si prospettava: un nuovo ambiente lavorativo, la prima esperienza fuori casa, lontana dalla mia famiglia e dagli amici di sempre…insomma, un’altra vita!

Come considero l’Osteria al Cantinì

Ho trovato un’osteria familiare dove ognuno dà il proprio massimo per raggiungere un obiettivo comune; questo è quello che ho sempre cercato e voluto, perché stando uniti come squadra o famiglia, si può trasmette al cliente serenità, felicità e la grande passione con cui si lavora!

Mi ha subito incuriosito la carta vini perché è curata, precisa e valorizza la Valle Camonica, zona che io personalmente conoscevo poco. Essendo curiosa ed appassionata, ho fatto molti viaggi enogastronomici: ora è il momento di questo territorio.

Non vedo l’ora!

La cantina del Cantinì

Commento

  • Sei sempre stata una curiosa, sei sempre stata un’artefice, sei sempre stata un passo avanti agli altri.
    Complimenti Mariarosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi seguire facilmente le nostre storie?
Iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla nostra Newsletter
per restare sempre aggiornato

Ci stai cercando?
Eccoti qualche aiuto!

Locale

a Borno / BS
Via Vittorio Emanuele, 15

Telefono

Orari

Ven 18-21
Sab-dom 12-14 | 18-21

Seguici
Il tuo carrello